Uluru

Siamo nel cuore dell'outback e l'Uluru è forse il simbolo dell'Australia. Fotografato su centinaia di guide e riviste è probabilmente uno dei simboli del paese ma, come per tutte le meraviglie di questa terra, pur pensando di conoscerlo, quando si vede la sua sagoma avvicinarsi, si resta a bocca aperta. L'Uluru è una roccia di quasi quattro chilometri di lunghezza che si innalza, maestosa e solitaria, dalla sabbia. Ai suoi piedi ci sono alcuni siti sacri. A parte l'atmosfera quasi magica che si respira nelle sue vicinanze, ciò che incanta dell'Uluru sono i colori di cui si illumina la roccia nelle diverse ore del giorno. Le foto più famose sono quelle che lo ritraggono vestito di arancione e rosso nelle ore del tramonto. Se si ammira invece nel pomeriggio lo si vedrà dipinto di ocra.

C'è la possibilità di effettuare molte escursioni seguendo i sentieri che scorrono attorno a questa roccia, sempre però accompagnati da guide che ne illustrano flora, fauna e, soprattutto mitologia. E con la mitologia e la sacralità di questo luogo non si scherza. Alcune zone dell'Uluru, sacre alla popolazione aborigena degli anangu, sono inibite ai visitatori. Alcuni dei sentieri più belli sono il Base Walk che costeggia tutto il perimetro della roccia mostrando incisioni rupestri e grotte; il Mala e il Liru Walk, meno pianeggianti del primo e più vicini ad alcuni punti sacri per gli aborigeni. Presso il Cultural Centre è possibile procurarsi un opuscolo che indica i sentieri che è possibile percorrere senza guide.uluru


Scrivici se hai domande o commenti sull'Australia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *

Email *

Commento