Queensland

Posto all'estremità nord-orientale dell'Australia il Queensland è forse la regione in cui si concentrano la maggior parte delle più famose attrazioni turistiche del paese: la celeberrima Sunshine Coast, il mare e le spiagge della Grande Barriera Corallina, la bellissima e cosmopolita città di Brisbane: il tutto circondato da paesaggi naturali che tra spiagge, parchi nazionali e cascate fanno del Queensland un vero gioiello. Come se non bastasse lo stato può godere di quasi 300 giorni di sole all'anno e i viaggiatori di una quantità di itinerari ecocertificati superiore non solo al resto dell'Australia ma con pochi eguali nel resto del pianeta.

Anche il Queensland vide, tra le prime popolazioni europee ad arrivare sulle sue coste, olandesi, portoghesi e francesi; e come il resto dell'Australia, alcune sue zone, come quella in cui ora sorge Brisbane, venne istituita una colonia penale. Anche qui la disperata resistenza degli aborigeni si scontrò con forze troppo superiori alle loro e il territorio divenne una colonia. Indipendente dal 1859 il Queensland conobbe decenni di costante sviluppo anche grazie alla scoperta dell'oro e della canna da zucchero. Attualmente è lo stato australiano che fa registrare il più alto tasso di crescita economica e di posti di lavoro.

Anche questo stato vide la tragedia degli aborigeni che, alla fine del XIX secolo vennero chiusi nelle riserve che, dietro l'odiosa filosofia di idee missionarie imposte, perseguivano in realtà una politica di sottomissione e deportazione forzata. Solo in anni recenti gli aborigeni hanno potuto conquistare il controllo di queste terre anche se parzialmente: perché lo stato si riserva di controllare, e quindi guadagnare, da alcune attività come le attività di estrazione dei metalli. Una sorta di risarcimento alla cultura aborigena è arrivato dal turismo che, in misura esponenziale, è cresciuto sempre più in termini numerici e di interesse verso le popolazioni aborigene. Il Queensland è lo stato in cui maggiori sono le occasioni per avvicinarsi a queste popolazioni, alla loro cultura e ai loro manufatti. Il governo ha molto investito in infrastrutture e iniziative anche se tutto cò non riesce del tutto a cancellare un amaro retrogusto di buonismo di interesse.queensland

Dal punto di vista naturalistico, vista la sua posizione, alcune tra le maggiori attrattive turistiche sono lungo la costa e la barriera corallina. Non mancano però montagne e foreste lussureggianti. Se ci si spinge verso l'interno si trovano anche pianure molto fertili che si contrappongono al mitico outback, cioè il deserto. Paesaggi mozzafiato si incontrano anche nell'estrema parte nord, quasi completamente disabitata e solcata da fiumi che, durante le piogge diventano talmente impetuosi da rendere estremamente difficile un viaggio nella zona. Ci sono due siti molto ben fatti e ricchissimi di informazioni per chi volesse organizzare un viaggio nel Queensland e cioè sunloverholidays.com e queenslandholidays.com.

Il Queensland è la terra dei parchi nazionali e delle riserve naturali. Tra i più belli il Lamington e il Great Sandy National Park situato lungo la costa. E per la sua bellezza e ricchezza di paesaggi questa regione offre la possibilità di praticare molte attività sportive come immersioni e snorkelling come, per esempio a Lizard Island e a Heron Island. Rafting e canoa sono molto praticati anche per i numerosi laghi e corsi d'acqua che si susseguono lungo la fascia costiera. Ovviamente un'altra attività che la fa da padrone è il surf, in particolare lungo la costa sud orientale.

I collegamenti aerei con le più importanti città del Queensland sono garantiti dalla compagnia aerea Qantas con voli quotidiani da Melbourne e Adelaide.


Scrivici se hai domande o commenti sull'Australia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *

Email *

Commento